La migliore libreria online gratuita

Lettere a me stessa. La mia prima volta. 2.

FORMAT: PDF EPUB MOBI
DATA DI RILASCIO: 19/05/2020
DIMENSIONI PER FILE: 5,87
ISBN: 9788834901304
LINGUAGGIO: italiano
AUTORE: Kabi Nagata
PREZZO: GRATIS

Divertiti a leggere Lettere a me stessa. La mia prima volta. 2. Kabi Nagata libri epub gratis

Descrizione:

Kabi prova a dare una svolta alla sua vita, cercando di andare a vivere da sola e di recuperare il rapporto complicato con i suoi genitori, protagonisti inconsapevoli del suo report autobiografico. Le sfide sono difficili e l'esito reso incerto dalle patologiche insicurezze della protagonista. In un momento del genere, una soluzione può essere quella di cercare aiuto dall'unica persona che può capire veramente in un dialogo serrato con se stesso. L'autrice ci racconta le sue battaglie quotidiane con disarmante sincerità: la depressione, gli effetti della fama, le sfumature della solitudine e, soprattutto, l'importanza di accettarsi.

... miei momenti di pazzie, ai miei momenti noiosi, semplicemente a me stessa ... Alidicarta.it - Testo: Lettere a me stesso: La felicità è vita ... . Recensisci per primo "Manga - J-Pop - La Mia Prima Volta #2 - Lettere a Me Stessa" Annulla risposta. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati * Caro me stesso, ti scrivo - Lettere dal futuro degli studenti sassaresi. ... La mia famiglia è composta da me, i miei genitori, ... dopo la mia prima delusione d'amore, ... Questa lettera va a me stesso, a me che ogni volta che piango e qualcu ... Lettere a Me Stessa - Dopo la Mia Prima Volta - J-Pop Manga ... ... Questa lettera va a me stesso, a me che ogni volta che piango e qualcuno mi chiede cosa sia successo mi limito a dire che mi bruciano gli occhi. Va a me… A me, che cerco di sorridere anche quando sembra impossibile,a me che mi guardo allo specchio e vedo le rughe del età, alla mia fottuta sensibilità che mi fotte nel vero senso della parola, perchè fa approfittare gli altri di me. Ho 21 e la mia prima volta l'ho fatta circa un mese fa con un ragazzo che stavo conoscendo da due settimane… è stato un vero disastro… Io ero impacciata e lui anche.. Ma non era la sua prima volta, ma era la sua prima volta che sverginava qualcuno… Il suo pene non entrava, lui diceva che la mia vagina era troppo stretta… Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera. Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui. La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login). Cinque ragazzi ci raccontano della loro prima volta tra paure, aspettative e sensazioni. Ognuno di loro con la propria esperienza e i propri tempi Iscriviti:... Questa lettera va a me stessa… a me che, ogni volta che piango e qualcuno mi chiede cosa sia successo, mi limito a dire che è allergia e mi bruciano gli occhi. Va a me… A me, che cerco di ... Una lettera a me stessa; da leggere spesso. «E ho pensato che andava bene comunque, che era solo un'altra notte, che avrei superato tutto persino l'essenza e invece ho sbagliato perchè certe cose non le superi, ... E allora accetti questa cosa e speri di addormentarti il prima possibile, ... Inutile dire che m'ha preso per il culo fino al giorno dopo, ma probabilmente me lo merito. La prima volta che ho visto la neve avevo 7 anni. Di per sé niente di sconvolgente se non fosse che con noi in macchina c'era mio fratello di 2 anni che non ha fatto altro che vomitare per un'ora e mezzo e quasi sulle mie Barbie. Appaiono due lettere che leggo sottovoce… Lettera a me stesso il giorno prima di prendere la Partenza. Milano, 3 giugno 2009. Caro Roberto, approfitto degli straordinari progressi della posta elettronica per scriverti una lettera che ti raggiunga il giorno prima che tu prenda la Partenza. Sicuramente la cosa che amo di più di me stessa è la mia sensibilità; mi commuovo facilmente immedesimandomi nelle situazioni altrui.Io con gli altri sono me stessa tuttavia cerco di adattarmi alle persone che frequento: se faccio amicizia con una ragazza a cui piace il calcio, quando sono con lei parlo spesso di questo argomento, nascondendole, ad esempio, il mio interesse per la musica. Questa lettera va a me stessa… a me che, ogni volta che piango e qualcuno mi chiede cosa sia successo, mi limito a dire che mi bruciano gli occhi. Va a me… A me, che cerco di sorridere anche quando sembra impossibile, a me che guardo allo specchi...